I Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio nascono nel 1985 per rispondere al desiderio di formazione e studio di persone disabili adulte che non avevano avuto la possibilità di percorsi scolastici integrati. In questi luoghi formativi, di apprendimento delle tecniche artistiche, di apertura al mondo, di relazione e comunicazione, la ricerca delle proprie attitudini e potenzialità ha condotto in primo luogo alla possibilità stessa di comunicare ed ad un processo di appropriazione di codici espressivi e artistici personalizzati. Le persone coinvolte hanno rivelato in modo sempre più evidente una profonda capacità di comprensione della realtà, un proprio pensiero  e sguardo sul mondo.

 L'arte è stato ed è un elemento determinante, come processo creativo che permette di fare emergere energie nascoste o inespresse. Nei Laboratori d’Arte di Sant’Egidio si

dà voce a chi, a motivo della propria disabilità e fragilità, non ha la possibilità

per far emergere il proprio mondo interiore: nessuno è escluso da questo percorso

di apertura agli altri e al mondo e ciascuno può trovare il suo modo di comunicare

ed  esprimere il proprio pensiero. Si tratta un’azione liberatoria capace di

infrangere pregiudizi e senso di minorità mettendo in modo risorse  insospettabili.

Negli ultimi anni i laboratori si sono  aperti all’incontro con artisti contemporanei.
L’incontro dialogico e formativo  con questi artisti ha messo in moto un processo di corresponsabilità e partecipazione a doppio senso, potenziando il lavoro di trasformazione sociale e culturale del mondo circostante e l’azione dei laboratori verso una liberata creatività. Si inserisce in questo nuovo percorso  la mostra
“Noi,l’Italia” esposta al Quirinale in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia,

insieme all’artista Anton Roca (2011).

 Nell’ottobre 2011, alla Biennale di Venezia, una Biennale Session è stata dedicata al Progetto I\O_IO È UN ALTRO dell’artista italo – brasiliano Cesar Meneghetti, frutto di un lavoro iniziato nei e con i Laboratori d’arte della Comunità di Sant’Egidio.

Il progetto ha dato vita ad un nucleo di opere presentato alla Biennale di Venezia nel 2013 e al MAXXI dal novembre 2015 al 17 gennaio 2016.

play.png
play.png

laboratori d'arte

Una delle opere nate in questo contesto, "OPERA #01 VIDEOCABINA #3" (2011-13, Videoinstallazione monocanale), è entrata a far parte della

collezione permanente del MAXXI.

Varie le pubblicazioni ed i cataloghi che hanno accompagnato

il percorso dei Laboratori d’Arte:

Comunità di Sant’Egidio, Abbasso il grigio!, 2003

AA.VV., Con l’arte da disabile a persone, 2007

Noi l’Italia, catalogo mostra, Palazzo del Quirinale, 2011

Cesar Meneghetti - I/O, a cura di Simonetta Lux e Alessandro Zuccari, 2013

AA.VV., NOI DIAMO [+] SENSO, Catalago mostra S.Maria della Pietà, Chiostro del Bramante, 2015

César Meneghetti, I\O è un altro, 2015

Nello scorso novembre i laboratori d'Arte di Sant’Egidio sono stati protagonisti

con la mostra “Living Together - L’arte del Vivere Insieme”

presso il Palazzo delle Nazioni Unite.

Tantissimi i visitatori rimasti colpiti dalle opere e dalle spiegazioni degli artisti con disabilità, arrivati per l’occasione a New York. 

play.png

PUBBLICAZIONI

laboratori d'arte

I Laboratori sono un continuo work in progress e si propongono

come processo aperto al rischio di ulteriori sviluppi e nuovi incontri.

Schermata 2018-12-22 alle 21.00.17